ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Interrotti i rapporti tra Serbia e Unione Europea

Lettura in corso:

Interrotti i rapporti tra Serbia e Unione Europea

Dimensioni di testo Aa Aa

Belgrado non collabora, e Bruxelles taglia i ponti. Si sono interrotte le relazioni tra l’Unione Europea e la Serbia: il paese balcanico non ha rispettato l’impegno di arrestare entro fine aprile Ratko Mladic, accusato di crimini di guerra e contro l’umanità; di conseguenza stop ai negoziati sull’accordo di stabilizzazione e associazione, primo passo verso un eventuale futuro ingresso della Serbia nell’Unione.

Il procuratore capo del Tribunale penale internazionale dell’Aja si è detta molto delusa. Per Carla Del Ponte i vertici di Belgrado hanno tenuto un comportamento ambiguo. “È particolarmente deludente, ha detto, che nonostante l’impegno preso ai massimi livelli del governo serbo Ratko Mladic non sia stato ancora arrestato e trasferito all’Aja. L’ovvia conclusione che ne posso trarre è che sono stata ingannata quando a marzo mi hanno detto che l’arresto di Mladic era questione di giorni o al massimo di settimane.” Alla notizia proveniente da Bruxelles il premier serbo Kostunica ha invitato Mladic ad arrendersi, un appello vano, secondo la Del Ponte, che ancora a marzo si era recata a Belgrado per fare pressioni sulle autorità. Prima conseguenza politica della decisione di Bruxelles sono state le dimissioni del vice premier serbo Miroljub Labus.