ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

De Villepin esce allo scoperto sull'inchiesta-scandalo Clearstream

Lettura in corso:

De Villepin esce allo scoperto sull'inchiesta-scandalo Clearstream

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo ministro francese Dominique de Villepin darà oggi la sua versione sull’affare Clearstream che rischia di costargli le dimissioni e la fine del suo avvenire politico.

Il premier è sospettato di aver messo i servizi segreti alle calcagna del rivale collega di partito Nicholas Sarkozy sulla base di accuse e indizi creati ad arte. Uno scandalo che, rivela la stampa di questa mattina, ha fatto diventare de Villepin il capo di governo più impopolare della Quinta repubblica anche se, in un’intervista al Figaro, il generale degli 007 Philippe Rondot smentisce di essere stato aizzato dal primo ministro e ha negato di aver manipolato documenti. Sia Villepin sia il presidente della repubblica Jacques Chirac che, secondo molti sarebbe il vero mandante, hanno negato di aver fatto pressioni sull’inchiesta. Ad aver fatto scattare le indagini su alcuni esponenti politici e industriali sono stati una lettera anonima e un cd-rom contenenti falsi elenchi di transazioni finanziarie che avrebbero dimostrato casi di corruzione. Lo scopo sarebbe stato quello di mettere fuori gioco l’odiato Nicholas Sarkozy in vista delle presidenziali del prossimo anno. L’affare Clearstream prende il nome dalla società lussemburghese che gestisce e registra le transazioni tra migliaia di banche e istituzioni finanziarie. La compagnia si è detta del tutto estranea alla vicenda.