ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Berlusconi: martedì le dimissioni poi sarà battaglia sull'elezione al Colle

Lettura in corso:

Berlusconi: martedì le dimissioni poi sarà battaglia sull'elezione al Colle

Dimensioni di testo Aa Aa

Silvio Berlusconi è tornato a parlare, ora che sono insediati i vertici di Camera e Senato: ha annunciato le dimissioni per martedì e si è espresso sull’ultima battaglia istituzionale che resta aperta nella nuova legislatura. Il Quirinale:

“Proporremo un nome o una rosa di tre nomi che facciano riferimento alla nostra coalizione” dice Berlusconi ai giornalisti. “Letta, Casini, Pera?” chiede un cronista. “Sei tu che lo hai detto…ma più o meno…” ha ribattuto il Premier uscente. “Si tratterà comunque di un candidato che possa dare garanzie anche alla sinistra di essere persona equilibrata, con incorporato un senso di giustizia”. La discussione sul successore di Carlo Azeglio Ciampi è partita con alcune battute forti: se, dopo le presidenze di Camera e Senato, anche il Colle andasse a un uomo della sinistra, sarebbe la “dittatura della maggioranza”, ha detto Berlusconi che ha promesso battaglia all’Unione dentro e fuori dalle aule. Ora intanto con le dimissioni del Presidente del Consiglio torna a sembrare meno remota la possibilità che il nuovo Premier riceva l’incarico dallo stesso Ciampi, il cui mandato scade il 18 maggio.