ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Offensiva mediatica a tuttocampo di al Quaeda - minacce a Musharraf

Lettura in corso:

Offensiva mediatica a tuttocampo di al Quaeda - minacce a Musharraf

Dimensioni di testo Aa Aa

Il numero due dell’organizzazione terroristica al Zawahiri, stavolta se la prende con il presidente pakistano Pervez Musharraf. In un video messo su internet in queste ore e probabilmente registrato il 9 aprile, in occasione del terzo anniversario della caduta di Saddam Hussein, al Zawahiri ha invitato la popolazione a rovesciare il presidente Musharraf liquidato come uno sgherro degli Stati Uniti, pronto a fuggire all’estero dove disporrebbe di conti bancari segreti.

Musharraf si trova fra l’incudine e il martello. Il presidente pakistano è già scampato a diversi attentati, l’ultimo nel dicembre del 2003, la sua lotta alle cellule terroristiche presenti nel paese gli ha attirato le critiche della componente integralista islamica pakistana. Anche la sua vicinanza politica a Washington è criticata perche mentre la Casa Bianca appoggia le istanze nucleari dell’India, con cui Karachi ha un rapporto assai conflittuale, gli USA guardano invece con sospetto lo sviluppo del nucleare in Pakistan. Musharraf ha rispedito al mittente le accuse anche alla luce delle grandi manifestazioni antigovernative che criticano la politica troppo filoccidentale dell’esecutivo.