ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Blair alle strette dopo lo scandalo scarcerazioni che ha coinvolto Clark

Lettura in corso:

Blair alle strette dopo lo scandalo scarcerazioni che ha coinvolto Clark

Dimensioni di testo Aa Aa

Rischia di avere ripercussioni pesanti sull’immagine dei laburisti britannici, la vicenda di Charles Clark, il ministro dell’Interno da qualche giorno nella bufera.

Giornali e opposizione conservatrice non mollano la presa, dopo la scoperta che più di mille detenuti stranieri, una volta usciti dal carcere, non sono stati espulsi a causa d’errori amministrativi. Di questi, cinque sono tornati a delinquere. Il ministro ha chiesto scusa per l’errore, e ha assicurato di aver approntato tutte le misure necessarie per impedire che il fatto si ripeta, ma tutto ciò non basta all’opposizione. Per il premier Tony Blair è una nuova patata bollente, a una settimana ormaidalla tornata elettorale amministrativa in Inghilterra, considerata da tutti un vero e proprio test sulla popolarità del governo e dei laburisti. Un test che, stando ai sondaggi, non promette nulla di buono per il Premier. Secondo gli osservatori politici, a raccogliere il malcontento suscitato dagli scandali potrebbero essere le formazioni dell’estrema destra e populiste, come il British National Party, finora rappresentato solo a livello locale, e che potrebbe tra una settimana compiere un balzo in avanti.