ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le commerazioni di Chernobyl si trasformano in cortei anti-Lukashenko

Lettura in corso:

Le commerazioni di Chernobyl si trasformano in cortei anti-Lukashenko

Dimensioni di testo Aa Aa

L’opposizione bielorussa ha colto l’occasione del 20 anniversario del disastro nucleare di Chernobyl per inscenare una protesta contro il presidente Lukashenko. Il corteo si è svolto ieri a Mosca sotto l’occhio attento delle forze dell’ordine. La manifestazione era stata autorizzata a condizione che si tenesse lontana dalla Piazza d’Ottobre, teatro delle contestazioni post-elettorali del mese scorso.

In 7.000 hanno seguito il leader Alexandr Milinkevich sventolando le bandiere pre-sovietiche e qualche vessillo dell’Unione Europea. Presenti anche diplomatici di alcuni Paesi membri. Milinkevich ha promesso di rovesciare il capo dello stato con metodi, però, conformi alla costituzione. “Sappiamo come farlo – ha detto – Non abbiamo bisogno di aspettare altri cinque anni: abbatteremo il regime e cacceremo Lukashenko”. Criticata la gestione del dopo-Chernobyl da parte della autorità bielorusse e in particolare il recente piano di ripopolamento delle zone contaminate. Nel corso delle manifestazioni otto oppositori e tre studenti ucraini sono stati arrestati.