ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al centro del vertice bilaterale Russia-Germania, Iran e questione energetica

Lettura in corso:

Al centro del vertice bilaterale Russia-Germania, Iran e questione energetica

Dimensioni di testo Aa Aa

Crisi del nucleare iraniano, cooperazione economica ed energia. E’ il menù dell’annuale vertice russo tedesco che giunge oggi alla seconda giornata e che ha come sede la città siberiana di Tomsk. Luogo denso di significati quello in cui il capo del Cremlino Vladimir Putin accoglie il Cancelliere tedesco Angela Merkel: Tomsk ospita una comunità russa d’origine tedesca deportata da Stalin dalle regioni del Volga all’inizio della Seconda Guerra Mondiale:

“La scaletta dei nostri argomenti ci permette di parlare di una solida cooperazione strategica, come dimostreranno anche le conversazioni bilaterali dei nostri Ministri” ha detto Merkel che, come Putin, è accompagnata dai dirigenti di circa venti imprese oltre che da una decina di Ministri. Al centro delle discussioni la questione del nucleare iraniano, alla vigilia della cruciale scadenza di domani fissata dall’Onu perchè Teheran sospenda il programma d’arricchimento dell’uranio. Ma soprattutto: il rifornimento di gas dalla Russia all’Europa. Una questione calda vista la crisi che nei mesi scorsi ha lasciato con il fiato sospeso e con il riscaldamento al minimo molte capitali europee. Ma Putin ha assicurato il pieno rispetto dei contratti stipulati con Berlino e con tutta l’Unione Europea.