ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cernobyl: il 26 aprile del 1986 l'apocalisse nucleare

Lettura in corso:

Cernobyl: il 26 aprile del 1986 l'apocalisse nucleare

Dimensioni di testo Aa Aa

Vent’anni esatti fa la catastrofe nucleare di Cernobyl. Ma il governo sovietico non si rese conto della gravità del fatto se non dopo qualche giorno.

A ricordarlo nel giorno del tragico anniversario, Mikhail Gorbaciov, l’allora presidente dell’Urss, che nega qualsiasi tentativo di nascondere la verità da parte degli apparati statali. Nessuno in realtà, neppure gli esperti inviati da Mosca si resero conto di quanto stesse accadendo.Una dichiarazione che non basta a smussare le polemiche ancora vive oggi. E non solo in Ucraina. Il presidente del Paese Yushenko e le più alte cariche statali hanno partecipalto a una solenne cerimonia, con loro i parenti delle vittime e centinaia di persone. Hanno sfilato lentamente per le vie, onorando le vittime dell’apocalisse nucleare. All’1.23 della scorsa notte, nel momento esatto in cui l’incidente si verificava nel 1986, a Kiev, 20 rintocchi di campane hanno rotto il minuto di silenzio dedicato alle vittime.