ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'opposizione festeggia la vittoria. Sullo sfondo una spaccatura di campo

Lettura in corso:

L'opposizione festeggia la vittoria. Sullo sfondo una spaccatura di campo

Dimensioni di testo Aa Aa

A Katmandu la manifestazione già prevista per oggi dai partiti d’opposizione al re Gyanendra si è trasformata in una festa per la vittoria. Ieri sera, a sorpresa, il sovrano ha acconsentito a riconvocare il parlamento che aveva sciolto nel 2002.

Il monarca, ha ceduto un po’ di terreno, sotto la pressione dei nepalesi, che per 19 giorni sono stati in sciopero generale e hanno manifestato nella capitale, facendo fronte a una violenta repressione che ha provocato 13 morti e centinaia di feriti. Ma Gyanendra non ha detto nulla sull’assemblea costituente che chiedevano i suoi oppositori. Ciò ha creato una spaccatura al loro interno. I 7 partiti parlamentari che hanno accettato l’offerta del re hanno già designato il futuro primo ministro. Si tratta dell’ottantaquattrenne Girija Prasad Koirala, del Partito del congresso nepalese. Koirala è una sorta di simbolo nazionale per l’opposizione. E’ stato già 4 volte premier, a partire dal ’91, quando, col ritorno del multipartitismo, che era stato bandito nel ’60, divenne il primo capo di governo eletto. La ribellione maoista, che aveva stretto un’alleanza con l’opposizione parlamentare, ha respinto l’apertura di Gyanendra, definendola uno stratagemma per salvare la monarchia. In ballo ormai c‘è proprio il futuro istituzionale del paese. I nepalesi hanno dato l’impressione di volere non solo la democrazia, ma anche la fine della monarchia e l’arrivo della repubblica.