ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attesa per il documento di papa Ratzinger sull'uso del profiliattico

Lettura in corso:

Attesa per il documento di papa Ratzinger sull'uso del profiliattico

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è attesa nel mondo cattolico per l’annunciato documento di papa Benedetto XVI sull’uso del profilattico. Il presidente del Consiglio pontificio per gli operatori sanitari, il cardinale Javier Lozano Barragan ha confermato che in Vaticano si sta lavorando a uno studio sull’uso del preservativo da parte delle persone malate di Aids.

Il tema è tornato attuale all’indomani delle dichiarazioni del cardinale Carlo Maria Martini, il quale, rompendo la tradizionale ostilità della chiesa nei confronti degli anticoncezionali, in una intervista al settimanale l’Espresso ha per la prima volta parlato del profilattico come del “male minore”. Per le eventuali novità nella posizione della chiesa è grande l’attesa anche tra le associazioni per i diritti civili. Fabrizio Marrazzo, di Arcigay, raffredda però gli entusasmi. “Almeno sull’uso dei profilattici ci aspetteremmo un segno di maturità da papa Ratzinger, naturalmente con tutte le limitazioni del caso. Ma tutto potrebbe essere perfino difficile da immaginare. Papa Ratzinger si è finora caratterizzato come uno dei pontefici piu conservatori”. La legittimità del ricorso al preservativo era stata espressa già nel 2005 dal cardinale svizzero Georges Cottier anche se solo in “particolai situazioni”. Un documento vaticano avallato dal papa potrebbe ora contribuire ad allargare il dibattito.