ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Cassazione conferma la vittoria elettorale del centro-sinistra

Lettura in corso:

La Cassazione conferma la vittoria elettorale del centro-sinistra

Dimensioni di testo Aa Aa

Romano Prodi ora pensa alla lista dei suoi ministri: il leader dell’Ulivo è stato confermato vincitore ieri dalla Corte di Cassazione. Dopo l’esame di routine delle schede contestate, al centro sinistra è stato riconosciuto un vantaggio di oltre 24.700 voti alla Camera dei deputati.

“Gli italiani non hanno più dubbi sulla nostra vittoria – ha detto Prodi – Perciò ora dobbiamo continuare a lavorare per dare vita a un governo forte”. La Cassazione ha respinto anche il ricorso della Lega Nord che chiedeva di non conteggiare i voti di una piccola lista autonomista apparentata a Prodi. La Lega, va da sé, non riconosce la sconfitta. Il centro-destra comunque non ha una posizione unica: se Forza Italia, con Antonio Tajani, continua a chiedere nuovi accertamenti, Maurizio Gasparri di Alleanza Nazionale si rassegna ma predice tempi duri per Prodi “Noi chiediamo che la Cassazione non promulghi i risultati del voto degli Italiani all’estero e quindi non proclami gli eletti in attesa di verifiche attente perché sono state troppe le denunce”, ha detto Tajani. “Bisogna prendere comunque atto di questa decisione – ha precisato Gasparri – e ricordare all’Unione che sicuramente si mostrerà baldnazosa, che restano tutte intere le difficoltà politiche”. Silvio Berlusconi ha già annunciato che tenterà la strada del ricorso al Tribunale amministrativo del Lazio ma l’insediamento del nuovo parlamento, fra otto giorni, appare ormai inevitabile.