ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Donald Rumsfeld resta al suo posto

Lettura in corso:

Donald Rumsfeld resta al suo posto

Dimensioni di testo Aa Aa

Nonostante le critiche di sei ex generali dell’esercito sulla sua gestione della guerra in Iraq, il segretario americano alla difesa Rumsfeld non si dimette. E annuncia un’accelerazione nei suoi piani di riforma delle forze armate, che piaccia o no ai militari. E’ stato il presidente George Bush a chiedergli di restare e Rumsfeld sottolinea: “Il presidente sa, come io so che non esistono uomini indispensabili. I cimiteri del mondo sono pieni di gente cosiddetta indispensabile. Lui sa che sono al suo servizio, ed è tutto.“In precedenza, nei giardini della Casa Bianca, Bush aveva ancora una volta sostenuto il suo ministro della difesa affermando: “Ho ascoltato tutti i pareri e questa è la mia decisione definitiva: Don Rumsfeld sta facendo un buon lavoro. Non solo sta trasformando l’esercito, sta combattendo una guerra contro il terrorismo. Ho grande fiducia in lui. Ho ascoltato tutte le voci, ho letto le prime pagine, ma alla fine sono io a decidere. E la cosa migliore è che Rumsfeld resti come segretario alla difesa.“Tra i generali che hanno criticato Rumsfeld ci sono anche veterani di Afghanistan e Iraq, i quali gli rimproverano un atteggiamento arrogante che non tiene conto delle opinioni dei militari.