ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

El Baradei non ha perso le speranze sul nucleare iraniano

Lettura in corso:

El Baradei non ha perso le speranze sul nucleare iraniano

Dimensioni di testo Aa Aa

Il capo degli ispettori dell’Onu spera ancora di convincere l’Iran a sospendere le proprie attività nucleari, nonostante il Paese abbia già annunciato di essere riuscito ad arricchire uranio.

Mohammed el-Baradei lo ha detto al suo arrivo a Teheran dove oggi si intratterrà con il responsabile dei negoziati della repubblica islamica e con il direttore dell’agenzia atomica iraniana. “Credo ancora che ci sia la possibilità di avere una soluzione politica – ha detto el-Baradei – Penso che l’unico modo per risolvere le questioni più scottanti siano i negoziati e spero che si creino le condizioni per l’Iran e per tutte le altre parti coinvolte perché si ritorni al tavolo delle trattative”. Mostrando di non avere alcuna intenzione di fare marcia indietro, il capo dello stato Mahmoud Ahmadinejad ha invitato ad accelerare il processo di produzione di combustibile per le future centrali nucleari. Gli Stati Uniti parlano ora di vero e proprio affronto al Consiglio di sicurezza dell’Onu, che aveva intimato al Paese di cessare ogni attività in campo atomico entro il prossimo 28 aprile. Se Washington evoca ormai apertamente la possibilità di sanzioni, dalla Russia si comincia a definire il percorso intrapreso dall’Iran come inarrestabile.