ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ciad: ribelli alle porte della capitale

Lettura in corso:

Ciad: ribelli alle porte della capitale

Dimensioni di testo Aa Aa

In Ciad sembra imminente il rovesciamento del Presidente Idriss Deby. I ribelli del “Fronte unito per il cambiamento”, in gran parte costituito da ex militari, sarebbero ormai a pochi chilometri dalla capitale. Il governo del Ciad accusa il vicino Sudan di fornire appoggio agli insorti.Le città di Mongo e Durbali sono già finite nelle mani dei ribelli, che controllano l’80% del territorio e si dirigono verso Ndjamena, scontrandosi con le forze fedeli al governo.I Paesi Occidentali, tra cui la Francia che ha con il Ciad un rapporto privilegiato di cooperazione, stanno chiudendo le ambasciate ed evacuando i propri cittadini.I guerriglieri rimproverano al presidente di non saper gestire il Paese. Uno dei leader dei ribelli, Ali Kedealaye, spiega: “Metteremo fine a questo disordine, a questo insieme di cose. Abbiamo bisogno di un regime stabile per il popolo del Ciad, un regime sostenuto dall’intera popolazione.“Il probabile rovesciamento del Capo dello Stato ha anche lo scopo di impedire la sua rielezione nelle presidenziali del prossimo 3 maggio, che vedono favorito proprio Idriss Deby, visto che l’opposizione ha deciso di boicottare il voto.