ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra, Brent verso record a 70 dollari

Lettura in corso:

Londra, Brent verso record a 70 dollari

Dimensioni di testo Aa Aa

Il petrolio a Londra vola e fra tremare i mercati. Il prezzo del Brent viaggia verso il suo massimo storico a 70 dollari al barile dopo il record dello scorso agosto, quando aveva raggiunto quota 68,89. A spingere il greggio sono i timori di una diminuzione della fornitura da parte di Iran, Iraq e Nigeria, ma anche di un aumento della domanda da parte di Stati Uniti e Cina.

La recente avanzata dell’oro nero è impressionante. Dal 1 gennaio di quest’anno il prezzo è aumentato del 13%, ma se si guarda all’inizio del 2002 il greggio è salito del 250%, passando da poco meno di 20 dollari al barile ai 69,70 toccati nelle ultime ore.

Per questo motivo sulle piazze del mondo prevale il nervosismo. I mercati temono infatti che i costi per l’energia possano pesare eccessivamente sui bilanci delle aziende.

La tensione innescata dal programma nucleare iraniano e i sabotaggi agli stabilimenti nigeriani stanno mettendo a rischio la fornitura globale. E in molti vedono nell’Opec, che potrebbe intervenire per abbassare il prezzo del petrolio, un’ancora di salvezza. L’organizzazione dei paesi esportatori di greggio soddisfa un terzo della domanda mondiale e alcuni analisti si aspettano manovre per far scendere la quotazione del petrolio, a New York, intorno ai 55 dollari nel breve termine, e tra i 45 e i 50 dollari nel biennio 2007-2008.