ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Perù l'ex militare Humala sfiderà l'apirante prima donna presidente

Lettura in corso:

In Perù l'ex militare Humala sfiderà l'apirante prima donna presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Il nazionalista ollanta Humala ha vinto il primo turno delle presidenziali in Perù distanziando di poco i due contendenti eppure i suoi sostenitori festeggiano già come se fosse il momento del trionfo. L’ex colonnello dovrebbe attestarsi sul trenta per cento dei consensi, o poco meno.

Alla sfida decisiva di maggio Humala si presenterà con il suo programma di statalizzazione dell’economia ad ogni evidenza contro la candidata del centro-destra Lourdes Flores Nano. L’aspirante prima donna presidente è ben vista da Washington a differenza dell’ex militare che invece propone di cancellare un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti, di imporre nuove tasse sull’industria mineraria e di industrializzare la tradizionale produzione di coca. Se i risultati definitivi non ribalteranno il quadro, l’altro candidato di sinistra Alan Garcia rimarrebbe fuori dal ballottaggio per un soffio, esattamente come gli accadde già nel 2001. Di certo una delusione che l’ex presidente non dimenticherà facilmente ma che farà tirare un sospiro di sollievo agli economisti, che invece non dimenticano gli anni del suo mandato, dal 1985 al 1990, come quelli del crollo economico del Perù.