ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il premier ungherese Gyurcsany in vantaggio alle urne davanti a un agguerrito Orban

Lettura in corso:

Il premier ungherese Gyurcsany in vantaggio alle urne davanti a un agguerrito Orban

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ungheria si prepara al ballottaggio: con la quasi totalità dei voti scrutinati la coalizione del premier socialista Ferenc Gyurcsany risulta in testa con poco più del 43% delle preferenze, circa un punto di vantaggio sullo sfidante conservatore. Gyurcsany potrà però contare sull’appoggio già dichiarato del Partito liberale, una delle due sole formazioni minori che hanno superato la soglia di sbarramento del 5%.

Viktor Orban, capo della conservatrice Alleanza dei giovani democratici, è tuttavia convinto di avere ottime possibilità per il ballottaggio del 23aprile: “Ride bene chi ride ultimo”, ha commentato il quarantuduenne, che è già stato primo ministro dal 1998 al 2002. Non è escluso che il Foro Democratico, l’altro partito che ha superato lo sbarramento, possa tornare ad allearsi con Orban come in passato. In Parlamento gli equilibri politici non sembrano determinati: i socialisti e liberali hanno ottenuto 114 seggi contro i 98 di Orban e i 2 del Foro Democratico ma altri 172 seggi saranno attribuiti durante il secondo turno. Per gli 8 milioni di ungheresi questo è stato il primo scrutinio dopo l’ingresso nell’Unione Europea. Se il premier Gyurcsany, ex comunista e ora miliardario, predica un’economia aperta che sappia garantire tutele sociali, il carismatico Orban ha insistito su toni protezionistici di fronte all’avanzata straniera.