ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Legislative ungheresi: sarà battaglia al photo-finish fra socialisti e destre

Lettura in corso:

Legislative ungheresi: sarà battaglia al photo-finish fra socialisti e destre

Dimensioni di testo Aa Aa

Si prospetta serrato il duello fra socialisti al potere e il centro destra alle legislative di domani in Ungheria.

Una campagna dai toni accesi e caratterizzata dalla centralità della contrapposizione anche sul piano personale fra i due candidati. Il premier Ferenc Gyurcsanz, ex comunista divenuto imprenditore di successo, tenterà l’impresa che dal 1990 ad oggi non è riuscita a nessuno: governare il Paese per altri 4 anni. Alle urne sono chiamati otto milioni di ungheresi. Si vota il nove e il ventitre aprile. Lo sfidante Viktor Orban, 42 anni, ex primo ministro, in base agli ultimi sondaggi sarebbe all’inseguimento, ma appena dietro il premier in carica: durante la sua campagna ha essenzialmente puntato il dito contro i danni che a suo avviso la maggiornaza di centro sinistra ha arrecato al Paese. I due candidati mettono sul tavolo programmi che difficilmente potrebbero essere divergenti. Per il Paese una delle priorità è il risanamento dei conti pubblici: il fiorino si è indebolito fino a perdere quest’anno il 4 per cento rispetto all’euro; il debito pubblico ha toccato il 6,1 per cento e fra le riforme non rinviabili c‘è quella della sanità. Argomenti che in vero sono stati appena sfiorati in questa campagna elettorale decisamente mediatizzata e conclusasi con un confronto televisivo all’americana, giovedì sera.