ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lubiana in pole position per passare all'euro

Lettura in corso:

Lubiana in pole position per passare all'euro

Dimensioni di testo Aa Aa

La Slovenia è stata promossa a pieni voti dai ministri delle finanze della zona euro, che si sono riuniti venerdí a Vienna. Un meeting che si è aperto all’insegna dell’ottimismo, secondo il ministro delle finanze olandese la crescita della zona euro potrebbe raggiungere il 2% quest’anno, contro l’1,3% dell’anno scorso. E in questo contesto brilla la piccola Slovenia, appena due milioni di abitanti, con tutte le carte in regola, rispetto al patto di stabilità.

“L’economia slovena rispetta i criteri necessari per aderire all’Unione monetaria- ha dichiarato il minsitro delle finanze austriaco Karl-Heinz Grasser- Aspettiamo quindi la relazione della commissione europea e della banca centrale europea e se tutti i criteri sono rispettati, la Slovenia diventerà il primo paese fra i nuovi stati membri a passare all’euro, il primo gennaio 2007”

Potrebbe invece restare alla porta la Lituania, colpevole di avere un’inflazione leggermente superiore alla media dei tre migliori stati dell’Unione europea.

Vilnius vanta pero’ un deficit inferiore al 2% del Pil e un debito pubblico inferiore al 21%, risultati che possono far impallidire d’invidia, grandi economie come la Francia, la Germania o l’Italia.

Il presidente dell’eurogruppo, Jean-Claude Junker tuttavia si mostra inflessibile:

“Pensiamo che i criteri di adesione debbano essere intrerpretati in maniera rigorosa come abbiamo sempre fatto, quando la zona euro è stata costituita e allargata. Non ignoriamo che ci siano questioni particolari che gravitano intorno al criterio dell’inflazione, ma un domani altri criteri potrebbero aver pari importanza”

La commissione e la banca centrale europea presenteranno un rapporto il 16 maggio, ma l’ultima parola spetterà ai capi di stato e di governo. A giugno decideranno chi entrerà nella zona euro.