ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colpi di scena, colpi bassi, battute di ogni genere e livello. La campagna

Lettura in corso:

Colpi di scena, colpi bassi, battute di ogni genere e livello. La campagna

Dimensioni di testo Aa Aa

elettorale in Italia riserva una sorpresa al giorno, o quasi. A tre giorni dal D-Day, Berlusconi lancia da Palazzo Chigi un attacco frontale contro imagistrati e l’uso politico della giustizia.

“E’ assurdo che mentre qeusta persona (Berlusconi) lavora giorno e notte, ci siano dei fuinzionari, dei dipendenti, pagati coni soldi dello stato, che tramino contro il presidente del Consiglio che lavora per tutti gli italiani. E’ un’infamità, e un’infamità che si usino questi mezzi per convincere dei citatdini a scegliere un altro voto durante la campagna elettorale”. Nuove bordate anche contro il centro-sinistra, accusato di fare prove di regime, dopo il no di Romano Prodi a partecipare a un faccia a faccia ieri su Mediaset, un rifiuto che per par condicio ha costretto anche Berlusconi alla rinuncia. Il commento di Piero Fassino: “Sente arrivare la sconfitta, non la vuole accettare e fa di tutto per impedirla. Che non voglia essere sconfitto è umano, che cerchi ancora di guadagnare qualche voto è legittimo, ma che lo faccia travolgendo ogni regola, ogni buon gusto, ogni stile, in modo sguaiato e spesso illegittimo, questa non è una buona cosa”. Il presidente del Consiglio se l‘è presa anche con la stampa italiana, o meglio, con i grandi giornali che, a suo dire, concordano i titoli per attaccare un governo che non li ha favoriti.