ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Blair e Ahern: fino a novembre per formare l'esecutivo all'Assemblea di Belfast

Lettura in corso:

Blair e Ahern: fino a novembre per formare l'esecutivo all'Assemblea di Belfast

Dimensioni di testo Aa Aa

La pazienza è finita. Il messaggio di Londra e Dublino non poteva essere più chiaro: i deputati protestanti e cattolici nordirlandesi hanno tempo fino al 24 novembre per formare l’esecutivo dell’Assemblea Autonoma.

Il Premier britannico Tony Blair e il collega irlandese Bertie Ahern si sono trovati d’accordo nel vertice di oggi a Armagh, nel sud dell’Ulster: “Abbiamo tracciato i punti chiave perchè si possa riunire l’Assemblea il 15 maggio. Ci sarà tempo fino a novembre per prendere le ultime decisioni” ha detto Blair. Nel caso in cui i 108 deputati non giungessero ad un accordo il governo britannico potrebbe decidere una nuova sospensione durante l’estate. La nostra strategia congiunta – ha detto Ahern – rappresenta il miglior modo per spianare la strada al ripristino del governo decentralizzato entro l’anno. Bisogna convenire che si tratta di una maniera onestà per permettere alle parti politiche di fare il lavoro per le quali sono state elette. L’Assemblea Autonoma Nordirlandese, con sede a Stormont, vicino a Belfast, fu il risultato degli accordi di pace del Venerdì Santo, siglati nel 1998. L’incontro avviene a tre giorni dall’omicidio di Denis Donaldson, ex responsabile dello Sinn Fein che a dicembre aveva riconosciuto di aver collaborato con i servizi segreti britannici per 20 anni. L’attività dell’Assemblea è sospesa dall’ottobre 2002 per il rifiuto dei lealisti protestanti di spartire il potere con i repubblicani cattolici dello Sinn Fein, considerati l’ala politica dei terroristi dell’Ira. Il reverendo Ian Paisley del Partito Democratico Unionista si è già detto poco entusiasta di una proposta dettata da Dublino, mentre il leader dello Sinn Fein Gerry Adams ha sollecitato gli unionisti ad accettare il progetto.