ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE-Serbia:negoziati con ultimatum

Lettura in corso:

UE-Serbia:negoziati con ultimatum

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione europea ha ripreso a trattare con la Serbia per stringere l’accordo di associazione e di stabilità con il paese balcanico. Ma Belgrado è avvertita: ha tempo fino al trenta aprile per consegnare il generale Ratko Mladic, ricercato dal tribunale penale internazionale. Proprio il rapporto favorevole del procuratore capo dell’Aja, Carla del Ponte, ha consentito di riprendere il dialogo. Secondo quanto ha riferito la Del Ponte venerdí al commissario per l’allargamento, Olli Rehn, la Serbia sembra collaborare maggiormente nelle ricerche del leader militare dei serbi di Bosnia Ratko Mladic e del leader politico Radovan Karazic. Entrambi sono accusati di genocidio, e crimini contro l’umanità per il ruolo nelle guerre civili degli anni ’90.

Il premier Kustuniza si è impegnato a consegnare in tempi rapidi Mladic, ma ha messo in guardia Bruxelles: un’eventuale sospensione dei negoziati con l’Unione europea potrebbe avere conseguenze negative a lungo termine per la stabilità di Serbia e Montenegro.