ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tailandia, il premier Shinawatra cede all'opposizione e abbandona il governo

Lettura in corso:

Tailandia, il premier Shinawatra cede all'opposizione e abbandona il governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier Thaksin Shinawatra ha deciso di lasciare il governo, ma la crisi che attraversa la Tailandia da oltre due mesi sembra ancora lontana dall’essere risolta. Per ora è stato nominato premier ad interim il vice Chidchai Vanasathidya, già responsabile della sicurezza nel sud del paese durante la ribellione del 2004.

Le dimissioni sono state annunciate martedì sera a sorpresa. Il premier aveva infatti rivendicato in un primo momento la vittoria alle elezioni di domenica, nonostante l’opposizione avesse boicottato il voto con una valanga di schede bianche. Il capo del governo ha poi ceduto, dopo un incontro con il re, che gode di una grande autorità nel paese. L’opposizione accusa l’ex magnate delle telecomunicazioni Thaksin – al potere dal 2001 – di abuso di potere, corruzione e di avere usato metodi da dittatore. Il leader Chamlong Srimuang:“Siamo soddisfatti anche se non basta. Noi chiediamo riforme politiche, una vera indipendenza per le istituzioni di governo. Ma per ora siamo soddisfatti e andiamo a casa”. La protesta abbandona dunque la piazza davanti al Governo. Tuttavia per arrivare alla ratifica ufficiale delle dimissioni, il cammino resta ancora complicato e potrebbe richiedere nuove elezioni.