ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Summit a Parigi tra sindacati e maggioranza: sul CPE è muro contro muro

Lettura in corso:

Summit a Parigi tra sindacati e maggioranza: sul CPE è muro contro muro

Dimensioni di testo Aa Aa

Negoziati tuttora in corso a Parigi tra le varie forze sindacali, una decina, e i rappresentanti parlamentari dell’UMP, il partito di maggioranza. Si tenta di uscire dalla crisi scatenata dal controverso CPE, il contratto di primo impiego che in due mesi ha portato in piazza milioni di francesi.

I sindacati si dicono irremovibili: la legge va abolita. È la condizione per tornare a parlare di altre eventuali misure per l’occupazione giovanile. François Chéreque, sindacalista, dice di aver ribadito colle autorità competenti perché si chiede l’abrogazione del CPE, “da sostuire con un’altra legge.” Il contratto di primo impiego prevede l’eventuale licenziamento, anche senza giusta causa, del giovane assunto dopo due anni di prova. I rappresentanti di studenti e lavoratori, che hanno manifestato ancora ieri, sono pure contro il compromesso offerto dal presidente Chirac, che proponeva di motivare la causa del licenziamento e dimezzare il periodo di prova.