ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: si infiamma e si estende la protesta curda

Lettura in corso:

Turchia: si infiamma e si estende la protesta curda

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ pesante il bilancio degli scontri tra polizia e manifestanti. Si parla di una dozzina di morti in una settimana nel sud est del paese, ma anche a Istanbul. Le proteste sono iniziate martedì scorso, in occasione dei funerali di 14 attivisti del Pkk, il partito dei lavoratori del Kurdistan considerato un’organizzazzione terroristica da Turchia, Stati Uniti e Unione Europea.

Le ultime vittime ieri a Istanbul, dove tre persone sono rimaste uccise da un autobus in fiamme lanciato contro una fermata dei mezzi pubblici. L’incidente è avvenuto durante una manifestazione a favore della comunità curda. Si tratta dei più gravi disordini da quando il Pkk ha annunciato la tregua, 22 anni fa. Analisti e diplomatici sono convinti che le violenze derivino dall’alto tasso di disoccupazione, dalla povertà e dal rifiuto di Ankara di concedere maggiore autonomia all’est del paese, a maggioranza curda. Ad aggravare la crisi, la minaccia lanciata dal Tak, un gruppo armato curdo che ha già rivendicato numerosi attentati e che ha ora dichiarato di voler colpire mete turistiche.