ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sierra Leone, cominciato il processo all'ex presidente liberiano Taylor

Lettura in corso:

Sierra Leone, cominciato il processo all'ex presidente liberiano Taylor

Dimensioni di testo Aa Aa

Non riconosce l’autorità della Corte e si dichiara “non colpevole” l’ex presidente liberiano Charles Taylor, da oggi sotto processo a Freetown, in Sierra Leone, davanti a un tribunale speciale internazionale sostenuto dalle Nazioni Unite.

Taylor deve rispondere di undici imputazioni di crimini di guerra commessi durante il conflitto civile in Sierra Leone tra il 1991 e il 2002. Per ragioni di sicurezza nei giorni scorsi è stata presa in considerazione la possibilità di trasferire le udienze a l’Aya in Olanda. Sostenitori e familiari dell’ex signore della guerra liberiano criticano il processo, che ritengono viziato da decisioni politiche già assunte. I gruppi rimasti fedeli a Taylor minacciano violenze se verrà condannato, mentre i parenti si affidano a Dio. “Tutto è nelle mani dell’onnipotente”, dice Gebia, la sorella dell’ex presidente. “Preghiamo affinché il processo possa davvero essere equo e libero”. Taylor prese il potere in Liberia nel 1989 con una rivolta che in quattordici anni è costata almeno 250.000 vittime. Eletto nel 1997 capo dello stato, venne costretto nel 2003, in base ad accordi per mettere fine alle violenze, ad abbandonare il potere e ad accettare l’esilio in Nigeria.