ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riesplose le tensioni: salgono a 12 i morti nelle violenze turco-curde

Lettura in corso:

Riesplose le tensioni: salgono a 12 i morti nelle violenze turco-curde

Dimensioni di testo Aa Aa

Una bomba molotov gettata su un autobus da un gruppo di uomini, probabilmente curdi, ha provocato almeno tre morti a Istanbul. Sarebbe quindi salito a 12 il numero delle vittime delle violenze turco-curde che hanno scosso il Paese nell’ultima settimana.

Due corpi carbonizzati sono stati recuperati dalle lamiere dell’autobus. Una terza persona, una donna, è morta investita da un’auto di passaggio mentre tentava di sfuggire alle fiamme. Le tensioni sono scoppiate martedì a Dyarbakir, capoluogo della regione curda della Turchia, durante i funerali di 14 militanti separatisti morti in scontri con l’esercito. In sei giorni, fino a ieri, 9 manifestanti sono morti e decine di persone sono rimaste ferite, fra le quali diversi agenti delle forze di sicurezza turche. Incidenti di questa portata non si vedevano nel Kurdistan turco da diversi anni. Ankara riversa sui combattenti curdi la responsanbilità di oltre 30.000 morti dall’inizio della campagna indipendentista nel 1984.