ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bimbo ucciso nel parmense, dopo la commozione la rabbia

Lettura in corso:

Bimbo ucciso nel parmense, dopo la commozione la rabbia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’indignazione si è aggiunta al dolore il giorno dopo la scoperta della morte del piccolo Tommaso. A Parma, la manifestazione già prevista per chiedere il rilascio del bambino si è trasformata in una protesta contro la sua barbara uccisione. Tra le centinaia di persone in corteo, alcune invocavano la pena di morte per gli assassini.Negli stadi, tanti gli striscioni per ricordare Tommy. In sua memoria un minuto di silenzio è stato osservato prima di molte partite di calcio e di basket.Tutta l’Italia ha partecipato con commozione, per un mese, alla vicenda che ha coinvolto la famiglia Onofri: il sequestro del figlio di 18 mesi, malato di epilessia, nel corso di una rapina, apparsa subito anomala. Sabato sera il corpo è stato ritrovato nei pressi del fiume Enza, dopo la confessione di Salvatore Raimondi e Mario Alessi. Anche la compagna di quest’ultimo è stata arrestata e avrebbe avuto un ruolo nel piano dei due muratori, che intendevano chiedere un riscatto al padre di Tommy e che ora si accusano a vicenda per la morte del bambino, avvenuta forse per un colpo di badile, forse per strangolamento. Le circostanze potranno essere chiarite solo dopo l’autopsia.