ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu, forse a l'Aja il processo all'ex presidente liberiano Taylor

Lettura in corso:

Onu, forse a l'Aja il processo all'ex presidente liberiano Taylor

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite prenderà in esame la bozza di risoluzione britannica per trasferire a l’Aja, in Olanda, l’ex presidente liberiano Charles Taylor, arrestato martedi scorso in Nigeria e accusato di crimini di guerra compiuti in Sierra Leone.

Taylor era in esilio in Nigeria in base agli accordi del 2003 che misero fine alla guerra civile, e al momento dell’arresto avrebbe tentato di fuggire in Camerun. L’ex uomo forte della Liberia è accusato dalla Corte Speciale insediata a Freetown di 17 crimini di guerra, ma si teme che il processo a suo carico possa incendiare gli animi e provocare seri problemi di sicurezza. Da qui l’ipotesi di trasferire le udienze in Olanda, come dice Desmond de Silva, procuratore generale. “In base al regolamento, “possibile che la Corte operi anche al di fuori della Sierra Leone”. Secondo l’accusa, Charles Taylor, al potere per oltre dieci anni, avrebbe alimentato il sanguinoso conflitto civile fornendo armi ai ribelli della Sierra Leone, ricevendo in cambio diamanti. Dal 1991 al 2002 nella regione si calcola siano state uccise almeno 50.000 persone.