ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: il voto dei russofoni, una sorpresa nell'urna

Lettura in corso:

Israele: il voto dei russofoni, una sorpresa nell'urna

Dimensioni di testo Aa Aa

L’outsider delle elezioni israeliane si chiama Avigdor Lieberman. Il suo partito, Yisrael Beitenu, che si piazza quarto con dodici seggi, superando il Likud di Netanyahu, ha raccolto soprattutto i consensi della comunità russa, che conta oltre un milione di persone in Israele. Lieberman, nato in Moldova nel 1958, e arrivato nello stato ebraico alla fine degli Anni Settanta, promette maggiore spazio agli immigrati.“Nella prossime elezioni saremo il partito di governo – afferma – lavorero’ perché gli ebrei di tutto il mondo possano arrivare e prendere la residenza nello Stato di Israele.“Lieberman, che ha fatto carriera nel Likud prima di fondare il suo partito, ha una visione laica dello Stato e vorrebbe regolare i confini con i Palestinesi attraverso uno scambio di territori, cedendo una parte di quelli abitati dagliarabi israeliani. Ancora non ha chiarito se si coalizzerà con il partito di Olmert, ma ha detto che prenderà in considerazione eventuali proposte di Kadima.