ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Batte i record in Francia la giornata di azione contro il Cpe

Lettura in corso:

Batte i record in Francia la giornata di azione contro il Cpe

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre un milione di eprsone sono scese in piazza, secondo la polizia, contro il contratto di primo impiego. Il leader di uno dei principali sindacati francesi, la Cgt, parla di tre milioni di persone mobilitate in tutto l’esagono. Una partecipazione comunque superiore a quella del 18 marzo, data dell’ultima grande manifestazione. Il premier Dominique de Villepin ha rinnovato l’invito al tavolo dei negoziati a rappresentanti sindacali e studenteschi, i quali hanno ribadito il loro no: non vogliono compromessi, ma solo il ritiro del testo. Una manifestante:

“Non vogliamo il Cpe. E la proposta di dialogo, come l’ha definita il premier è “discutiamo a patto che il Cpe venga accettato”. Queste non sono condizioni di dialogo accettabili. Bisogna prendere in considerazione l’opinione pubblica, i sindacati, i manifestanti. E’ un mezzo d’epressione democratico e deve essere preso inconsiderazione da chi governa il paese”. Il cuore della protesta restano le università, una sessantina sono bloccate da settimane: “Il signor Villepin ha aperto il dialogo ma, in realtà, non ci ascolta, perché siamo obbligati a manifestare senza interruzione” -dice una stuidentessa. Il ministro degli interni Nicolas Sarkozy ha dislocato 4 mila uomini per le strade di Parigi, dove si sono verificati anche in quest’occasione violenti scontri con gruppi di teppisti.