ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni in Ucraina. E' il presidente Yushenko il vero sconfitto

Lettura in corso:

Elezioni in Ucraina. E' il presidente Yushenko il vero sconfitto

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono tutti d’accordo a indicarlo come il vero grande sconfitto dalle urne ucraìne. Il filo-occidentale presidente Viktor Yushenko e la sua formazione politica, “Ucraìna Nostra”, scivolano al terzo posto, lasciando la palma della maggioranza relativa al vecchio nemico Yanukovic, l’uomo di Mosca con cui ora bisognerà fare i conti.

La luna di miele con gli ucraini, tuttavia, era già finita da un pezzo, a causa di una politica economica di stallo, di una inflazione al 13 per cento, e di una generale insoddisfazione subentrata alla “Rivoluzione arancione” che fece piazza pulita del vecchio gruppo dirigente. Oltre a dover ricostruire un rapporto coi propri elettori, Yushenko deve ora affrontare una fase politica a ruoli invertiti: Yulia Timoshenko, prima nominata a capo del governo e poi costretta alle dimissioni, sarà ora un interlocutore obbligato per il presidente. Della ondata arancione che riuscì a cambiare il volto del paese solo due anni fa non restano ora che le macerie. Dopo le accuse reciproche di corruzione, Yushenko e la Timoshenko dovranno ricominciare a lavorare insieme. Visti i risultati, e considerato il loro carattere, si tratta più di una necessità che di un desiderio.