ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, un milione invade Los Angeles: "No" alla legge anti-immigrazione

Lettura in corso:

Usa, un milione invade Los Angeles: "No" alla legge anti-immigrazione

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stata la più imponente manifestazione degli ultimi anni negli Stati Uniti, quella di ieri a Los Angeles. Presenti in mezzo milione per la polizia, oltre il doppio secondo gli organizzatori.

Nel mirino dei partecipanti al corteo alcuni progetti di legge dalla settimana prossima all’esame del Senato che inaspriscono le misure repressive nei confronti dei clandestini. Oltre che a Los Angeles, altre manifestazioni si sono svolte in Arizona, in Georgia e in numerosi stati ancora. Al progetto di riforma si oppongono i senatori del gruppo dei democratici – che si dicono pronti all’ostruzionismo pur di bloccare la legge – e l’arcivescovo cattolico di Los Angeles – che ha invitato i sacerdoti alla disobbedienza civile se la legge verrà approvata. Tra le norme all’esame del parlamento sia misure straordinarie per la sanatoria degli illegali, che proposte di innalzare un muro per sigillare più di 1000 chilometri del confine tra Usa e Messico, o altre per trasformare il reato di immigrazione clandestina in un delitto grave. Il presidente Bush tenta di mediare, proponendo l’introduzione dei permessi di soggiorno a scadenza e invitando il Congresso a ricordare che gli Usa sono un paese di immigrati. Ma il clima parlamentare, infiammato dalla destra repubblicana, è tutt’altro che favorevole ad aperture nei confronti degli immigrati.