ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il paese basco spagnolo, la regione più autonoma d'Europa

Lettura in corso:

Il paese basco spagnolo, la regione più autonoma d'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Il sogno dell’Eta è l’indipendenza dell’Euskal Herria, letteralmente “la patriadei Baschi”, un territorio che comprende non solo la regione autonoma basca spagnola, ma anche la Navarra e le provincie francesi basche: in tutto circa 20 mila chilometri quadrati.

Ma il nazionalismo, praticamente inesistente in Navarra e al di là della frontiera con la Francia, è forte solo nell’Euskadi, il paese basco spagnolo. E paradossalmente si tratta di una delle regioni più autonome d’Europa. A Vitoria, suo capoluogo amministrativo, il paese basco spagnolo ha un parlamento e governo autonomi dal 79, grazie allo statuto di Guernica. L’amministrazione basca è dotata anche di una polizia autonoma, che, bandita durante la dittatura di Franco, attualmente lavora accanto alla polizia spagnola, non senza problemi di comunicazione. Allo stesso modo, l’Euskera, la lingua basca, vietata dal franchismo, è ora riconosciuta ufficialmente accanto al castigliano. A scuola, è obbligatorio seguire almeno alcuni corsi in basco. Questa lingua preindoeuropea, è parlata attualmente da un quarto della popolazione. I cartelli stradali sono in due lingue e molte località hanno due nomi. Il paese basco gode inoltre di totale autonomia in tutti questi settori, dalla sanità al lavoro. Ma soprattutto in materia fiscale, una questione fondamentaleper questa regione tra le più ricche della Spagna.