ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Intervista a Vladimir Senko, ambasciatore della Bielorussia presso l'Unione europea

Lettura in corso:

Intervista a Vladimir Senko, ambasciatore della Bielorussia presso l'Unione europea

Dimensioni di testo Aa Aa

Euronews ha incontrato l’ambasciatore bielorusso presso l’Unione europea, Vladimir Senko, chiedendogli di illustrare la situazione nel suo paese poco prima delle elezioni presidenziali del 19 marzo. Esperto di affari internazionali, Senko è stato ministro degli Esteri, ambasciatore della Bielorussia in Francia, Spagna e Portogallo.

Euronews
Che cosa pensa della situazione generale in Bielorussia alla vigilia delle elezioni presidenziali? Si puo’ parlare di situazione ordinaria, tesa o prerivoluzionaria?

Vladimir Senko
Certo la situazione in Bielorussia è difficile a causa delle elezioni, ma vorrei sottolineare che il clima generale è calmo e stabile. A dispetto della situazione geopolitica provocata dal crollo dell’Unione sovietica, la Bielorussia è il solo paese dell’ex Urss la cui economia abbia registrato dei progressi costanti in questo periodo di crisi. Anche il livello di vita dei cittadini è aumentato. E’ questa la cosa piu’ importante.
Penso che in questo periodo pre-elettorale difficile, la cosa molto importante è che il presidente Alexander Lukashenko gode di un forte sostegno popolare. Ma questo è logico, la maggioranza ha totale fiducia in lui grazie alla sua politica economica adottata da diversi anni.

Euronews
Come ambasciatore della Bielorussia presso l’Unione europea, la Nato e il Belgio, che cosa puo’ dire delle relazioni del vostro paese con loro?

Vladimir Senko
Le nostre relazioni con l’Unione europea non sono facili ma non dipende da noi. Noi abbiamo tutto l’interesse ad avere delle relazioni paritarie e proficue, ed è naturale che sia cosi’.
Il nostro slogan è questo: siamo disponibili a sviluppare delle relazioni con l’Unione europea ma a condizione che ci sia reciprocità. Non vogliamo ingerenze nei nostri affari interni e non vogliamo che ci venga detto cio’ che dobbiamo fare o come dobbiamo vivere.

Euronews
In Bielorussia come altrove, tutti sanno chi vincerà e quale sarà l’esito di queste elezioni. Immaginiamo che il vincitore non sia Lukashenko. Che cosa pensa?

Vladimir Senko
Io non voglio predire il futuro. Ogni campagna elettorale presidenziale puo’ riservare delle sorprese. Puo’ accadere anche questo, ma sono assolutamente sicuro che niente potrà cambiare le carte in tavola. Perché il popolo conosce il nostro programma economico e sociale e sa che la corruzione non trova posto al governo.
Sono tutti tranquilli. Per questo non bisogna parlare di sorprese che potrebbero cambiare radicalmente la situazione.

Euronews
Come reagirà il popolo?

Vladimir Senko
Non escludo che l’opposizione possa organizzare delle manifestazioni, ma in questo caso non si devono dimenticare i limiti stabiliti dalla costituzione e dalla legge. L’opposizione deve agire in modo responsabile.

Euronews
Che cosa pensa del sostegno di Mosca a Minsk?

Vladimir Senko
E’ vero che la Russia è un paese alleato, ma in questo periodo di campagna elettorale le autorità russe non intervengono e non sostengono direttamente alcun candidato. La Russia non interviene nella nostra politica interna.

Euronews
Puo’ spiegarmi perché avete vietato alla televisione russa (RTR) di coprire le elezioni?

Vladimir Senko
A dire il vero non ne ero al corrente, ma se cio’ è stato vietato, ci saranno delle ragioni.

Euronews
Euronews potrebbe avere l’autorizzazione a seguire le elezioni?

Vladimir Senko
Perché dovremmo essere contro? I programmi di Euronews sono molto seguiti da noi e sono molto popolari.

Euronews
Grazie signor ambasciatore

Vladimir Senko
Grazie a voi