ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Emergenza umanitaria a Gaza, un accordo riapre il valico di Karni

Lettura in corso:

Emergenza umanitaria a Gaza, un accordo riapre il valico di Karni

Dimensioni di testo Aa Aa

Che volto avrà il nuovo governo palestinese? Il presidente dell’Anp, Mohammud Abbas lo scopre oggi, ricevendo la lista dei ministri elaborata da Hamas, il partito radicale islamico che ha vinto le elezioni del 15 gennaio scorso, conquistando la maggioranza assoluta del Consiglio legislativo palestinese,

Si sa già che nel futuro governo guidato da Ismail Hanyeh non saranno presenti esponenti di al-Fatah, la formazione storica a lungo guidata da Arafat, e nemmeno rappresentanti del Fronte popolare per la liberazione della Palestina. Lo scenario meno auspicato dall’Unione europea, che lunedi deciderà che atteggiamento assumere, soprattutto in rapporto agli aiuti finanziari al’Anp, che potrebbero essere a questo punto in pericolo. Tra le questioni più urgenti che il nuovo governo dovrà affrontare, la situazione di vera e propria crisi umanitaria in cui versa la Striscia di Gaza dopo la chiusura decisa da Israele il 21 febbraio scorso del valico di Karni. In tutta la zona mancano farina, zucchero, olio e altri generi di prima necessità, tanto che l’agenzia dell’Onu per i profughi palestinesi ha lanciato l’allarme. Grazie alla mediazione di Usa e Unione europea in serata israeliani e palestinesi hanno trovato un accordo che permetterà da lunedi il passaggio di aiuti umanitari.