ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'opposizione siriana in esilio s'organizza: al-Assad farà la fine di Ceaucescu

Lettura in corso:

L'opposizione siriana in esilio s'organizza: al-Assad farà la fine di Ceaucescu

Dimensioni di testo Aa Aa

I leader d’opposizione siriani in esilio lanciano un fronte unico per promuovere la transizione democratica creando un’alternativa al potere di Bashar al-Assad.

Il presidente siriano deve essere deposto come accadde nell’89 per il dittatore rumeno Nicolàe Chauscèscu. Un parallelo che esce dalle labbra di Abdel-Halim Khaddam, ex vice presidente siriano in esilio a Parigi, da quando in giugno ha dato le dimissioni. Khaddam ha saputo reinventarsi promuovendo la prima riunione dell’opposizione siriana, tenutasi a Bruxelles. Uno schieramento che va dai rappresentanti liberali fino al leader dei Fratelli Musulmani e aggiunge pressione a quella già esercitata da Stati Uniti e Nazioni Unite su Damasco. Questa la posizione di Al-Assad: 37“Non si può isolare la Siria, perchè se si vuole parlare di processo di pace, la Siria è essenziale. Se si vuole parlare di stabilità in Medio Oriente, noi siamo essenziali. Se si vuole parlare di lotta al terrorismo, siamo essenziali. Se si vuole parlare di un futuro di stabilità per l’Iraq, siano essenziali”. 1.01Il governo di Damasco è accusato di implicazione dell’omicidio dell’ex primo ministro libanese Rafic Hariri. Ora gli Usa annunciano di voler sbloccare 5 milioni di dollari per sostenere l’opposizione siriana.