ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, gli Usa lanciano un attacco nella zona di Samarra

Lettura in corso:

Iraq, gli Usa lanciano un attacco nella zona di Samarra

Dimensioni di testo Aa Aa

Una cinquantina di arresti e nessun contatto coi ribelli. E’ questo, finora, il bilancio ufficiale dell’offensiva militare statunitense lanciata ieri in Iraq. Obiettivo dell’operazione, definita dai comandi la più importante tra quelle condotte dopo l’invasione del 2003, quello di distruggere le basi operative della guerriglia nella zona di Samarra, a nord della capitale.

Secondo il comando statunitense sono impegnati 200 autoveicoli tattici e 60 elicotteri, mentre il numero di soldati, per metà iracheni, è stato ridotto da 1.500 a 900. Oltre agli arresti di presunti ribelli i militari hanno scoperto sei depositi di munizioni, una quantità non precisata di armi di piccolo calibro e materiale medico sanitario. Le truppe tuttavia non hanno incontrato alcuna resistenza, e contineranno anche nei prossimi giorni il rastrellamento, come sostiene l’esercito statunitense, “di ogni casa e di ogni sito” su un’area di 20 chilometri per 30.