ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Milosevic torna a Belgrado. L'ex leader serbo sarà tumulato sabato a Pozarevac

Lettura in corso:

Milosevic torna a Belgrado. L'ex leader serbo sarà tumulato sabato a Pozarevac

Dimensioni di testo Aa Aa

A versare lacrime sulla salma di Slobodan Milosevic ci sono i dirigenti del partito socialista serbo (Sps) e centinaia di nostalgici del vecchio regime. Il corpo dell’ex leader serbo – sottratto dalla morte al giudizio del Tribunale Penale per i crimini di guerra nell’ex Jugoslavia – resta sino a sabato nel Museo della Rivoluzione di Belgrado.

Per l’esposizione del feretro non sono mancate polemiche: si sono pubblicamente dissociati la direttrice del museo stesso e il ministro della Cultura serbo. Ha preferito soprassedere il resto del governo, che già ha scartato tributi ufficili e impedito che la veglia funebre si tenesse di fronte al Parlamento. Le autorità serbe hanno consentito che le spoglie vengano traslate a Pozarevac, paese natale di Slobo, 80 chilometri a sud-est di Belgrado. La sepoltura avverrà nel giardino della villa di famiglia: la tumulazione in casa non è consentita dalla legge serba se non dietro autorizzazione delle amministrazioni locali. Era scontato il voto favorele della giunta di Pozarevac, una delle poche ancora guidate dai socialisti, seppure in alleanza con altri partiti. E’ atteso domani l’arrivo in Serbia della moglie di Milosevic, Marijana Markovic, e del figlio Marko. Non ci sarà invece il fratello di Slobodan, Borislav, anch’egli soggeto a problemi cardiaci e ex ambasciatore jugoslavo a Mosca, dove tutt’ora risiede.