ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Milosevic pianto a Belgrado. Funerali sabato.

Lettura in corso:

Milosevic pianto a Belgrado. Funerali sabato.

Dimensioni di testo Aa Aa

Slobodan Milosevic non avrà i funerali di stato, ma sta già raccogliendo l’omaggio di centinaia di cittadini serbi. La folla ha atteso il feretro al suo arrivo all’aeroporto di Belgrado con un volo di linea normale. E poi ha accompagnato il carro funebre lungo tutto il percorso.

Le esequie si dovrebbero svolgere sabato, probabilmente alla presenza della famiglia. Probabilmente, perché il figlio Marko non è ancora arrivato. Non c‘è neppure la vedova Mirijana e non si sa se arriverà. A suo carico pendono accuse di corruzione. Le autorità hanno promesso di non arrestarla, ma Mirijana Markovic, la lady Macbeth serba, come la chiamavano ai tempi d’oro, non potrà evitare la comparizone davanti al giudice se si arrischia in Serbia. Il partito socialista serbo avrebbe ottenuto l’autorizzazione ad allestire una tenda per esporre la salma di Milosevic al tributo dei simpatizzanti davanti al parlamento. Lo stesso luogo in cui, nell’ottobre del 2000, si consumava la sua caduta e decine di migliaia di persone scandivano: “Slobo sei finito”. Esclusa la sepoltura nel Viale degli eroi, la sezione del cimitero di Belgrado in cui riposano tutti i grandi della patria, Milosevic potrebbe essere tumulato a Pozarevac, nel giardino della sua casa natale, dove da sabato giorno della morte, è in atto il pellegrinaggio dei nostalgici. Il ricordo di Milosevic è celebrato anche dai serbi di Bosnia. A Lukavica, alla periferia di Sarajevo, inneggiano all’ultimo eroe serbo. Ma parlano anche le vittime delle guerre balcaniche e gridano allo scandalo per l’omaggio reso a chi ritengono responsabile della morte di oltre 200 mila persone.