ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni israeliane, si comincia a votare all'estero

Lettura in corso:

Elezioni israeliane, si comincia a votare all'estero

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci sono israeliani che hanno già votato per le elezioni politiche. Con 12 giorni di anticipo rispetto alla consultazione nella madrepatria, gli israeliani residenti nel Regno Unito possono già recarsi alle urne allestite nell’ambasciata di Londra.

A questa consultazione viene attribuita grande importanza: si tratta infatti del primo voto dopo la malattia del premier Ariel Sharon. E il partito di centro da lui fondato, Kadima, diretto dal Primo ministro ad interim Ehud Olmert, è dato per favorito.Dopo il raid di Gerico, in Cisgiordania, di martedì scorso, Kadima è ulteriormente avanzato nei sondaggi.

Il partito viene infatti accreditato di almeno 38 seggi sui 120 della Knesset. Olmert ha negato che l’offensiva nel carcere di Gerico sia stata una manovra elettorale, per rafforzare la sua credibilità come garante della sicurezza degli israeliani. Dopo il ritiro degli ispettori internazionali – ha spiegato – era diventato necessario assicurare alla giustizia i membri del Fronte popolare per la liberazione della Palestina che erano rinchiusi nel carcere.