ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dossier iraniano, Consiglio di sicurezza ancora diviso

Lettura in corso:

Dossier iraniano, Consiglio di sicurezza ancora diviso

Dimensioni di testo Aa Aa

I membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite non hanno ancora trovato un accordo sul dossier iraniano. Russia e Cina si oppongono alla proposta di Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna per una dichiarazione che esprima seria preoccupazione sul programma nucleare di Teheran ed esiga il rispetto delle richieste formulate dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica.L’ambasciatore cinese all’Onu, Wang Guangya, uscendo dalla quinta riunione sull’argomento, ha ribadito che il compito del Consiglio di sicurezza è di sostenere e rafforzare il ruolo dell’Aiea. In questa fase il Consiglio non deve sostituirsi all’Agenzia.Cina e Russia, dunque, insistono per la soluzione diplomatica alla vicenda scattata con la decisione dell’Iran di riavviare la conversione dell’uranio e l’annuncio di voler riprendere l’arricchimento.Una risoluzione del Consiglio di sicurezza, così come voluta da Stati Uniti Francia e Gran Bretagna, aprirebbe la strada a possibili sanzioni contro Teheran. L’ambasciatore statunitense all’Onu, John Bolton, ha paragonato la minaccia iraniana agli attentati dell’11 settembre.