ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oltre 1200 morti in un mese. La strage dei clandestini verso l'Europa

Lettura in corso:

Oltre 1200 morti in un mese. La strage dei clandestini verso l'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Continuano a fare vittime i tentativi di immigrazione clandestina in Europa. I cadaveri di 18 persone sono stati recuperati oggi al largo delle Canarie. Le nuove vittime si aggiungono ad altri 45 morti ripescati nei giorni scorsi. Sono invece più di 1200, secondo la Croce Rossa, i clandestini che hanno perso la vita nell’ultimo mese.

La nuova ondata di emergenza riguarda la Mauritania, uno dei paesi africani più poveri, da dove partono ogni giorno le imbarcazioni veloci dei trafficanti di esseri umani dirette verso l’arcipelago spagnolo. Per fronteggiare la situazione nelle acque davanti alle Canarie Madrid ha inviato la “Esperanza del Mar”, una nave ospedale capace di prestare un primo soccorso. Ma il governo ha anche costituito una comitato di crisi ad alto livello e ha disposto l’invio in Mauritania di una missione ufficiale. Al viaggio parteciperà anche un delegato della Commissione europea. Bruxelles infatti si è detta “seriamente preoccupata” per le morti in mare tra le coste africane e le isole Canarie, dove ormai da mesi si assiste a sbarchi massicci: 330 martedi mentre solo nell’ultima settimana si sono contati più di 1000 clandestini. Una conferenza Unione Europea-Africa sull’immigrazione è in calendario in Marocco per il prossimo luglio.