ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Milosevic: funerali forse a Belgrado, venerdì. Il figlio all'Aja

Lettura in corso:

Milosevic: funerali forse a Belgrado, venerdì. Il figlio all'Aja

Dimensioni di testo Aa Aa

La morte improvvisa sta facendo di Slobodan Milosevic una specie di martire del nazionalismo serbo e a Pozarevac, alla casa natale dell’ex presidente jugoslavo, è già cominciato il pellegrinaggio…

Il grande movimento popolare che meno di 6 anni fa ne provocò la caduta sembra già dimenticato, almeno a Pozarevac: “L’ex presidente deve essere seppellito a Belgrado come un eroe – dice un abitante – come Izedbegovic in Bosnia e Tudjiman in Croazia. Sarebbe una vergogna accordargli un funerale di terz’ordine”. Già perché il problema è adesso che fare di Slobo: come, quando, e soprattutto dove seppellirlo. Il figlio Marko, che vive a Mosca, ed è atteso all’Aja per il recupero della salma, propende per un funerale a Belgrado, ma solo se anche la madre potrà parteciparvi senza correre il rischio di venire arrestata. In caso contrario, ha detto, Marko Milosevic, le autorità russe avrebbero già dato il loro assenso a una sepoltura provvisoria a Mosca. La giustizia serba dovrebbe decidere oggi se ritirare temporaneamente il mandato di cattura contro Mirjana Markovic, ricercata dal 2003 per malversazione e per la sua presunta implicazione nell’assassinio dell’ex presidente serbo Ivan Stambolic. In caso affermativo, le esequie si svolgerebbero nella capitale serba, forse venerdì, ma la famiglia non dovrà aspettarsi funerali di stato, vista la contrarietà del presidente Boris Tadic. Il partito socialista serbo però, di cui Milosevic era membro, e che fa parte della coalizione di governo, esige una sepoltura nel Viale degli eroi, una sezione del cimitero di Belgrado, dove riposano tutti i grandi della patria. Il sindaco della capitale si oppone.