ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dossier Iran: Straw tiene le porte aperte al negoziato

Lettura in corso:

Dossier Iran: Straw tiene le porte aperte al negoziato

Dimensioni di testo Aa Aa

“Porte aperte al dialogo”. Il ministro degli esteri britannico, Jack Straw, lancia segnali concilianti a Teheran. Sul dossier nucleare esistono ancora i margini per una trattativa.

“Il nostro obiettivo è di esercitare su Teheran la giusta pressione affinchè rinunci all’arricchimento dell’uranio e riprenda il dialogo con l’Agenzia Internazionale dell’Energia Atomica. Quanto al Consiglio di Sicurezza dell’Onu: la sua azione dovrà essere ferma ma anche reversibile, in modo da rispondere nel modo migliore alle azioni e alle reazioni iraniane. Dobbiamo lasciare la porta aperta alla trattiva”. Anche dalla Russia giungono segnali incoraggianti. Mosca ha annunciato la ripresa delle trattative con Teheran. Domani o mercoledì una delegazione iraniana farà visita al ministro degli esteri Serghei Lavrov. Il dialogo riprenderà da dove si è interrotto: Mosca si è offerta di arricchire l’uranio iraniano in Russia a patto che la Repubblica islamica rinunci alle attività nucleari sul proprio territorio. La riunione del Consiglio di Sicurezza dedicata all’esame del dossier nucleare iraniano è in programma nelle prossime ore. In quel contesto potranno essere assunte eventuali sanzioni nei confronti di Teheran.