ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nuovo dibattito sul nucleare iraniano all'Onu

Lettura in corso:

Nuovo dibattito sul nucleare iraniano all'Onu

Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo incontro a porte chiuse dei vertici del Consiglio di Sicurezza dell’Onu sul nucleare iraniano. Al vaglio dei cinque membri permanenti, il testo di un formale richiamo all’ordine all’Iran, dichiarazione che dovrebbe essere adottata la prossima settimana da tutti i 15 membri del Consiglio.

Il segretario di stato americano Condolezza Rice ha ribadito che l’Iran è un’enorme sfida per gli Stati Uniti. La Francia cerca una soluzione diplomatica e non punitiva. Israele non accetterà mai, parole del premier a interim Ehud Olmert, che l’Iran adotti un ‘arma nucleare. Il presidente iraniano Ahmadinejad ha ribadito ieri durante una visita nell’ovest del paese, che non intende scendere a patti, ribadendo il diritto al nucleare civile, mentre l’Occidente, in primis Washington, è convinto che il programma nucleare iraniano abbia finalità belliche. Il dibattito riscalda non solo le sale delle Nazioni Unite, ma anche le strade di Teheran. Queste alcune testimonianze raccolte nella capitale: “Questo problema si risolverà con il dialogo tra il governo iraniano, quello europeo e quello americano”. Diversa l’opinione di una studentessa: “Penso che il governo iraniano debba rivedere le sue politiche nucleari perché quest’insistenza sul piano internazionale non va a beneficio del popolo iraniano”. Il dossier iraniano sul nucleare è approdato al Consiglio di Sicurezza mercoledì, dopo tre anni di indagini e la constatazione del flop dell’Agenzia Atomica internaizonale, incapace di convincere il paese a rinunciare al programma nucleare.