ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le palestinesi chiedono uguali diritti dopo la vittoria di Hamas

Lettura in corso:

Le palestinesi chiedono uguali diritti dopo la vittoria di Hamas

Dimensioni di testo Aa Aa

Essere donna nei territori palestinesi. Dopo la vittoria degli integralisti di Hamas alle elezioni politiche i timori di una islamizzazione della società sono cresciuti. Ne è testimonianza una manifestazione davanti al consiglio legislativo palestinese di Gaza: centinaia di donne hanno reclamato uguaglianza di diritti tra i due sessi.

Gli slogan sono arrivati fino alle orecchie del premier designato Ismail Haniye che ha voluto rassicurare le manifestanti: “Vorrei confermare il nostro impegno a favore dei diritti delle donne, che è basato sulla comprensione dell’islam. Vogliamo concedere l’uguaglianza alle donne e permetter loro di accedere a posti di alta responsabilità nella società. Rispetteremo questo impegno”. Già alla presentazione delle liste elettorali Hamas aveva rispettato la quota obbligatoria del 20% di donne: 13 le candidate di Hamas contro le 12 dei laici di al-Fatah. Mariam Farhat è una delle elette di Hamas. Conosciuta come la “madre dei martiri” per aver perso tre figli in azioni anti-israeliane, la donna segue strettamente i precetti islamici. E fa della jihad, la guerra santa, la base del suo consenso. È lei che appare in un video mentre da’ la benedizione alfiglio che si appresta a compiere un attentato kamikaze. Questo genere di atteggiamenti allarmano l’altra parte della società palestinese più moderna e secolarizzata. Nelle città della Cisgiordania, diversamente da Gaza, le donne non subisco certe pressioni da parte degli uomini. “Hamas non può obbligare nessuno in questo Paese, e particolarmente le ragazze, a coprirsi il capo, e nemmeno proibire attività miste. Non credo che Hamas possafarlo. E se ci obbligano a fare questo, io sono contraria, e non lo accetterò”. Per la deputata Hanan Ashrawi non è nell’interesse di Hamas togliere diritti alle donne: “Ancora non sappiamo cosa farà Hamas, ma trasformazioni drastiche gli farebberoperdere molti sostenitori”. Hamas ripete che niente sarà imposto con la forza, ma che l’islamizzazione della società palestinese avverrà gradualmente e con naturalezza utilizzando lostrumento della persuasione.