ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele minaccia Hamas. Al via la campagna elettorale per il rinnovo della Knesset

Lettura in corso:

Israele minaccia Hamas. Al via la campagna elettorale per il rinnovo della Knesset

Dimensioni di testo Aa Aa
A tre settimane dalle elezioni politiche, Israele minaccia Hamas: “Potremmo uccidere il premier incaricato Haniyeh se ricominciassero gli attacchi armati contro di noi”, ha detto il ministro della Difesa Shaul Mofaz, subito seguito, sullo stesso terreno, da altri membri del governo come Meir Sheetrit, ministro dei Trasporti: “Nessuna immunità per chi sia responsabile di atti di terrorismo. Non fa differenza in che posizione siano. Haniyeh e chiunque altro non sono al riparo per il fatto di essere stati eletti. Se risultano coinvolti col terrorismo non hanno immunità”. L’aumento della tensione nei rapporti con Israele non stupisce il primo ministro incaricato Haniyeh, esponente del movimento radicale Hamas che ha vinto le elezioni palestinesi di gennaio. “Siamo abituati alle aggressioni israeliane, e non ci fanno paura” ha detto ai giornalisti. Nel clima teso, tuttavia, un segnale di disgelo arriva dalla Banca Mondiale, che ha deciso lo sblocco di oltre 47 milioni di euro a favore dell’Anp. Una boccata d’ossigeno per le casse palestinesi, specie dopo la conferma da parte del primo ministro Olmert di voler congelare gli oltre 56 milioni di euro mensili di diritti doganali spettanti all’amministrazione palestinese. Olmert ha anche confermato un piano per un ulteriore disimpegno dalle colonie insediate in Cisgiordania oltre la linea verde.