ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al-Fatah abbandona la prima riunione del parlamento palestinese

Lettura in corso:

Al-Fatah abbandona la prima riunione del parlamento palestinese

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ cominciata tra le polemiche la prima riunione del Consiglio legislativo palestinese dopo le elezioni del 25 gennaio. Per protesta contro la decisione del partito di maggioranza Hamas di revocare una serie di misure approvate alla fine della scorsa legislatura, i deputati di al-Fatah hanno abbandonato la seduta. In seguito la tensione è salita ulteriormente, anche per le accuse di un golpe strisciante rivolte da esponenti di al-Fatah ad Hamas.

Più contenuto il giudizio di Nabil Shaath, dirigente del partito fondato da Arafat e oggi all’opposizione: “Protestiamo contro questa riunione. Ne parleremo a livello di leadership, ma serve un nuovo modo di agire che ci permetta di restare nel parlamento senza essere schiacciati dalla maggioranza numerica”. Una presa di posizione che tuttavia non pare preoccupare il partito uscito vincitore dalle urne e che sta lavorando alla formazione di un nuovo governo. Un portavoce di Hamas si dice ottimista: “L’opposizione dovrà tornare nel Consiglio legislativo”. Alla base del conflitto le nomine – decise il 13 febbario scorso e revocate oggi – di esponenti di al-Fatah a posti chiave dell’amministrazione pubblica e la creazione di una Corte costituzionale con i membri nominati dal presidente Abbas secondo una procedura che Hamas giudica illegittima.