ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Auto, nel settore nessuna fusione in vista

Lettura in corso:

Auto, nel settore nessuna fusione in vista

Dimensioni di testo Aa Aa

A differenza di quello che sta accadendo nel settore energetico europeo, nell’industria automobilistica mancano le notizie di fusioni e importanti acquisizioni. Sembra essere questo il leit motiv del 76esimo salone dell’auto di Ginevra, che aprirà le porte al pubblico il prossimo 2 marzo.

Al momento pero’, per i colossi dell’automobile sembra piu’ facile realizzare delle semplici alleanze: è un esempio Ford, che costruisce motori con Psa Peugeot-Citroen, oppure Fiat, che coopera con Suzuki, Peugeot e con l’indiana Tata. Solo la Smart, controllata da DaimlerChrysler, è alla ricerca di un vero e proprio partner.

Gli analisti speculano sulle difficoltà finanziarie di Ford e General Motors, che potrebbero essere costrette, in futuro, a cedere delle divisioni. E c‘è già chi vede bene un’unione con Mitsubishi.

Le megafusioni che movimentavano il mercato dell’auto fino a pochi anni fa si sono rivelate onerose e non sempre redditizie, per questo i grandi nomi hanno preferito in alcuni casi andare avanti da soli. Come ha fatto la giapponese Toyota, diventata gigante mondiale
per numero di auto vendute.